Ecco il programma della festa del libro UNESCO che a Piazza Armerina prevede anche la presentazione del libro "STRANO VIRUS IL PENSIERO" della scrittrice Lidia Sella. Venerdì 22 aprile alle 17 preso la Giò Social House, il libro verrà presentato dalla prof.ssa Concetta Oliveri del Liceo Cascino e dalla prof. Agata Caruso Mule (presidente Fidapa Piazza). Sarà presente anche l'autrice, un membro dell'Unesco Enna e uno del comitato promotore Unesco Piazza Armerina. 

Pubblicato in Arte e Cultura
Nei giorni 11, 12 e 14 aprile, il biglietto del cinema costa solo €3 perchè la Giò Social House partecipa all'evento nazionale CinemaDays 2016. 
I film in programmazione sono BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE alle 18.00 e UN PAESE QUASI PERFETTO alle 21.00. 
Giò Social House
Via Garibaldi 63
Piazza Armerina (EN)
Info: 0935 680410 e 3409353936
Pubblicato in Arte e Cultura

Il successo degli eventi già realizzati sta fortemente incoraggiando il Centro Culturale Polivalente di Piazza Armerina, istituito lo scorso Giugno nell’ambito del progetto regionale ‘I Art: Il Polo diffuso per le Identità e l’arte contemporanea in Sicilia’ (www. i-art.it) di cui il Comune è partner, ad andare avanti nella fitta programmazione di eventi che promuovano artisti contemporanei siciliani specialisti nelle varie discipline contemplate dal progetto, come l’arte, la musica, la letteratura, il teatro e il cinema.
Dopo due manifestazioni dedicate all’arte realizzate a Monte Prestami, cioè la mostra di pittura e scultura su rame “Dee eroi e miti della bellezza” di Alessandro La Motta, aperta dal 8 al 20 Agosto, e la collettiva di fotografia “Paesaggi nei paraggi” dell’Associazione Photohouse di Enna, ancora in corso fino al 29 Agosto, è stata la volta di un evento musicale realizzato nella suggestiva cornice dell’atrio della biblioteca comunale. Lunedì 24 agosto si è tenuto, infatti, il concerto jazz “Naumachia”, che ha visto esibirsi con enorme successo di pubblico il chitarrista Giuseppe Mirabella insieme al pianista Dino Rubino, al contrabbassista Pietro Ciancaglini e al batterista Emanuele Primavera. Gli eccezionali virtuosismi musicali del quartetto hanno incantato per oltre un’ora un’attenta platea di oltre trecento ospiti, tra cui Sua Eccellenza il Prefetto di Enna Dott. Fernando Guida, regalando intense emozioni.

Il prossimo appuntamento con I Art a Piazza Armerina è domenica 30 Agosto con l’arte contemporanea rappresentata dalla mostra “Cunti” a cura di Giovanna Lizzio, Marilisa Yolanda Spironello e Viviana Tarascio, in cui si potranno apprezzare una serie di installazioni dedicate all’identità siciliana firmate da giovani allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania. Spiegano le curatrici: “La mostra si snoda attraverso interpretazioni, analisi e visioni personalizzate che ci conducono all’interno di un percorso articolantesi tra mito e semplice testimonianza identitaria, in cui emerge, a distanza, un’unica matrice: il senso di forte legame con le radici storico/culturali della propria terra; un vincolo imprescindibile – quest’ ultimo – di memoria individuale che si fa collettiva. Un percorso, dunque, dal forte potere evocativo, necessario per questa generazione di futuri artisti che non possono, nell’era della globalizzazione, rinunciare alla possibilità di un ricongiungimento mentale, ma anche fisico, all’humus che li ha generati.”
La mostra, che ha già fatto tappa al Palazzo della Cultura di Catania lo scorso Giugno, sarà inaugurata a Monte Prestami domenica 30 agosto alle ore 18.30, per rimanervi aperta con ingresso libero tutti i giorni fino al 10 Settembre con orario 17.30-20.30. L’impegno per il progetto I Art profuso da mesi dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Filippo Miroddi e, in particolare, dal Settore Turismo e Cultura diretto da Assunta Parlascino e dal neonato Centro Culturale Polivalente coordinato da Serena Raffiotta, sta già dando le sue gratificazioni con il successo delle prime iniziative realizzate, motivando ad andare avanti senza sosta in linea con gli obiettivi generali del progetto di valorizzazione e promozione dell’identità siciliana attraverso l’arte contemporanea e con l’intento di animare il centro storico della bella cittadina attraverso la realizzazione di eventi di qualità.

Pubblicato in Società

"Purtroppo il mio soggiorno all'Expo 2015 di Milano è terminato. In questa straordinaria esposizione mondiale si possono visitare tutte le nazioni del pianeta ormai globalizzato e vedere il loro piano di sviluppo negli anni a venire ottimizzando la tematica della nutrizione mondiale. Ho percepito da questa esperienza che il mondo è in continua ascesa, basandosi prevalentemente sulla tecnologia divenuta strumento indispensabile per lo sviluppo economico e sociale dei popoli. A malincuore ho lasciato il sito espositivo per tornare a casa sapendo che quello che mi aspettava era molto ben diverso dall'esperienza expo, infatti non mi sono sbagliato. Ho immediatamente percepito tra la gente il perfetto contrario dell'esperienza expo, ovvero l'involuzione della specie. Eppure malgrado ciò tutti si vantano che siamo una città d'arte, di cultura, qualcuno nell'esaltazione popolare la chiama "Urbs Opulentissima". Forse 500 anni fa Piazza Armerina lo era, ma non più nei nostri giorni. Io credo che è un fattore di mentalità, una tendenza all'involuzione e all'autodistruzione morale che porta di conseguenza alla piattezza e all'annullamento di nuove prospettive, una chiusura mentale che porta solamente chiacchiere da bar e lotte epiche tra popolo e amministrazioni (che non sono servite mai a nulla), lotte tra cittadini contro cittadini.Una mentalità provinciale basata sull'invidia e sull'arroganza, sui pregiudizi altrui,una piccola parte (per fortuna sta sparendo) sulla intolleranza razziale. Non ci sarà mai un futuro e uno sviluppo economico e sociale se si mantiene questa mentalità. Ma molti ne vanno fieri di essere piazzesi, amano la la Città, si ritengono persone di culto ed estremamente Cattoliche, ma è solamente una maschera buonista quella che indossano, perchè nel loro animo sono degli ipocriti che snobbano i migranti e quelli che stanno nel gradino più basso della scala sociale. Il futuro non esiste a Piazza Armerina e non ci sarà mai (almeno per i prossimi decenni). Mentre il Mondo avanza noi andiamo indietro, però fieri di appartenere ad una importante Città del passato che ormai non ha più nulla di questo."

Pubblicato in Società

Info e Contatti

DASNEWS
Via Garibaldi, 75
Piazza Armerina 94015 EN

  • Tel.: +39 0935 687019

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere news e aggiornamenti da DASNEWS.

Registrato al tribunale di Enna dal 10 Maggio 2012 al n° 131. Editore "Associazione Don Bosco 2000". 2017 © DAS News. Designed by Studio Insight

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.