Venerdì, 02 Giugno 2017 09:26

Mostra “Antartide. Un continente in equilibrio precario” del naturalista Antonio Mirabella

Scritto da

Mentre i potenti della terra si incontravano per il G7 a Taormina per discutere anche dell’inquinamento ambientale e delle misure da assumere per contenerlo, a pochi chilometri di distanza, nella splendida Piazza Armerina si svolgeva la mostra itinerante “Antartide. Un continente in equilibrio precario” del naturalista professore Antonio Mirabella: ” E’ necessario agire per limitare i danni causati dal riscaldamento globale. La delusione per il risultato dell’incontro dei potenti a Taormina, mi spinge ad incrementare la mia azione divulgativa per sensibilizzare su un problema serio che va affrontato e risolto”. Il professore Mirabella, motivato dal desiderio di non assistere inerme al progressivo riscaldamento globale, nel 2011 partecipò alla selezione di 10 studiosi che avrebbero fatto parte della campagna antartica organizzata dalla Marina Militare Cilena per rifornire le sue basi, il progetto sulla presenza-assenza dei licheni sulle rocce gli diede la possibilità di classificarsi settimo. Insieme ad un biologo-marino, un biochimico, un glaciologo, un geologo e altri esperti del settore per cento giorni svolse la sua attività di ricerca in Antartide e su 187 siti raggiunti, 147 hanno evidenziarono l’assenza di licheni confermando, in tal modo, un ulteriore regressione dei ghiacciai nel continente bianco: “Il dato emerso è molto preoccupante, in quanto il continente è il motore di tutte le correnti oceaniche che, a loro volta, influenzano il clima di ogni parte del nostro pianeta. Un riscontro nel territorio siciliano è la tropicalizzazione del clima”, spiega Mirabella. I risultati poco rassicuranti della campagna Antartica hanno reso necessaria un’azione divulgativa che non può limitarsi alle pubblicazioni scientifiche, coinvolgendo solo gli esperti del settore, ma deve raggiungere tutti. In seguito la pubblicazione del libro “Antartide. Un continente in equilibrio precario nel diario di un naturalista” ha allestito una mostra itinerante internazionale che ha avuto la sua prima tappa a Palermo ed è stata ospitata dal terzo museo più grande del mondo l’Oceonografico di Valencia, un lavoro importante riconosciuto con la medaglia d’oro dal Presidente Giorgio Napolitano. Dal 13 maggio fino al 30 novembre la mostra è fruibile presso il museo diocesano di Piazza Armerina, un sito scelto dal professore per allinearsi all’ultima enciclica di Papa Francesco che dedica alcuni capitoli all’Antartide e ai cambiamenti climatici. Anche la scelta di Piazza Armerina non è casuale ma legata alla centenaria storia di una città pregna di cultura. Il professore Mirabella è stato collaborato per l’allestimento della mostra a Piazza Armerina dalla presidente dell’Uciim Marianna La Malfa e da Monsignor Antonino Scarcione. La mostra propone un affascinante viaggio nel continente bianco. Il visitatore viene accolto da una inaspettata nevicata e dal rumore del vento, l’emozione specialmente per i più piccini è assicurata. L'ambiente è pervaso dal colore azzurro che ricorda il caratteristico colore dei ghiacci millenari. Nella prima sala un video propone i cento giorni della campagna Antartica del professore Mirabella. Nella seconda sala è esposto la riproduzione 1:1 del cranio di un dinosauro del periodo giurassico inferiore, rinvenuto in Antartide nel 1991 da Hammer. Immagini fotografiche e oggetti raccontano altri aspetti dell’affascinante continente ancora inesplorato. La mostra si conclude con l’esposizione del “Ghiaccio della coscienza” che induce il visitatore ad una riflessione: se si dividesse l’intero volume dei ghiacciai del Polo Sud per i 10 miliardi di abitanti della terra, ognuno otterrebbe un pezzo di ghiaccio come quello esposto , prendersene al fine di preservarlo per le generazioni future è facile, basta poco, ad esempio spegnere la luce quando si esce da una stanza o preferire la bicicletta all’auto quando è possibile.
Marina Chiaramonte

Info e Contatti

DASNEWS
Via Garibaldi, 75
Piazza Armerina 94015 EN

  • Tel.: +39 0935 687019

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere news e aggiornamenti da DASNEWS.

Registrato al tribunale di Enna dal 10 Maggio 2012 al n° 131. Editore "Associazione Don Bosco 2000". 2017 © DAS News. Designed by Studio Insight

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.